Sentenze in evidenza

Depenalizzazione di alcune figure di reato

MATTEO RENZIDepenalizzazione di alcune figure di reato

Con il via libera del Governo ai decreti di depenalizzazione molte figure di reato (come l’ingiuria, gli atti osceni e il danneggiamento) non saranno più oggetto di processo penale ma porteranno “solo” sanzioni civili ed amministrative.

Ecco in breve cosa cambia nel codice penale :

Per la guida senza patente quindi nessuno processo penale (se non in caso di recidiva) perché con la depenalizzazione diventa un illecito amministrativo punito con la sanzione pecuniaria compresa tra i 5  mila e i 30 mila euro.

L’ingiuria, il danneggiamento semplice e la falsità in scrittura privata saranno puniti con multe da 8 mila a 12 mila euro.

Sanzioni amministrative da 5 mila a 50 mila euro per tutti i reati puniti con l’ammenda fatta eccezione per : – edilizia e urbanistica – ambiente, territorio e paesaggio – alimenti e bevande – salute e sicurezza nei luoghi di lavoro – sicurezza pubblica – giochi d’azzardo e scommesse – armi ed esplosivi – elezioni e finanziamento ai partiti – proprietà intellettuale e industriale – disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone – violazione delle prescrizioni impartite con l’autorizzazione alla coltivazione delle piante da cui si estraggono sostanze stupefacenti.

Per quanto riguarda la coltivazione di cannabis a scopo terapeutico, gli Enti di ricerca che hanno ottenuto dal Ministero della Salute l’autorizzazione potranno le piante “proibite” ma la violazioni e gli errori nelle prescrizioni saranno però punite severamente con multe salatissime che potranno portare anche alla revoca dell’autorizzazione.

Torna alla Home

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo