Sentenze in evidenza

Assegno divorzile solo se c’è divario tra i redditi, lo dice la Cassazione

assegno divorzioAssegno divorzile solo se c’è divario tra i redditi, lo dice la Cassazione
Corte di Cassazione Prima Sezione Civile – Sentenza n. 2313/2013

La Cassazione recentemente con una sentenza ha fatto alcune precisazioni interessanti riguardo l’assegno divorzile.

Più nello specifico, la Corte di Cassazione ha ribadito la funzione propria dell’assegno ovvero quella di ricostruire il tenore di vita goduto in costanza di matrimonio e, su questa considerazione ha quindi stabilito che la sentenza con cui un giudice si pronuncia sulla cessazione degli effetti civili del matrimonio, ponendo a carico del marito l’obbligo di versare alla moglie il c.d. assegno divorzile, deve essere motivata in maniera adeguata sulla base di quella che è la reale situazione economica-patrimoniale dei coniugi.

In sostanza, con la sentenza 2313/2013, la prima sezione civile della Suprema Corte ha “ordinato” ai giudici di merito di applicare correttamente tutti quei criteri per determinare l’assegno ed soprattutto verificare che la condizione patrimoniale della ex (nel caso in cui sia la parte meno forte dal punto di vista economico) non sia tale da ricostruire da sola quel tenore di vita goduto in costanza di matrimonio ovvero vi sia effettivamente divario tra i redditi a vantaggio dell’ex marito.

 

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1575 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo