Sentenze in evidenza

Cubatura immobili: Imposte, tributi e abuso del diritto.

Ai fini fiscali, aggirare le disposizioni sulla cubatura degli immobili deve considerarsi un vero e proprio abuso di diritto. La Cassazione ha affrontato la materia con la sentenza n. 10807 depositata il 28 giugno 2012 in occasione di un ricorso (rigettato) avverso gli accertamenti dell’agenzia delle entrate che negavano le agevolazioni fiscali chieste al momento dell’acquisto.
Nello specifico il proprietario dell’immobile rappresentava che «i locali siti al piano interrato (alti 2,60 metri) non dovevano essere computati nella superficie complessiva dell’immobile ai fini della qualificazione di quest’ultimo come “di lusso”» in quanto in base al regolamento edilizio del comune di Bolzano  «nei piani destinati ad uso abitazione le stanze devono avere un’altezza minima tra pavimento e soffitto di 2,70 metri fino al terzo piano e di 2,60 per i piani superiori».
In sostanza, secondo la tesi difensiva sul totale di 277 metri quadri dell’immobile dovevano sottrarsi, in base al ragionamento appena fatto, 100 metri quadri del piano interrato, con la conseguenza di portare la metratura sotto i 200 metri quadri, facendo in automatico classificare l’immobile come costruzione “di lusso” per i quali non spettano le agevolazioni fiscali.
I giudici della V sezione civile peró non hanno accolto la tesi presentata dal contribuente stabilendo che  «La nozione di abuso del diritto per la sua generalità e per il fondamento costituzionale che la sorregge è applicabile e deve essere applicata anche al trattamento tributario degli immobili, sì che deve ritenersi costituire, appunto, abuso del diritto, la pratica costruttiva di sostanziale aggiramento delle disposizioni, anche dei regolamenti comunali, sulla cubatura degli immobili quante volte l’utilizzo di questo specifico elemento non sia dettato da ragioni costruttive e/o economiche (o, comunque, da qualsivoglia valida ragione diversa da quella fiscale) ma assuma soltanto rilievo fiscale per la sua idoneità ad aggirare la ratio delle norme che introducono il tributo, determinando una indebita minore tassazione».

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1590 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo