Sentenze in evidenza

Cassazione : condannati due genitori per aver “agevolato” i rapporti sessuali della figlia tredicenne

La Cassazione in più occasioni é stata costretta ad “introdursi” dentro le mura domestiche per regolamentare i rapporti tra genitori e figli e soprattutto per tutelare questi ultimi da situazioni anche gravi che in molti casi hanno originato vere e proprie tragedie facendo emergere delle realtà inconcepibili e drammatiche.

Già in passato la Corte aveva condannato alcuni genitori per aver avuto un comportamento passivo nei confronti di situazioni delittuose commesse a danno dei propri figli. Un esempio di tolleranza zero nei confronti dei suddetti genitori “complici”  é stata la sentenza n. 36829 depositata il 12/10/2011, in cui la terza sezione della Cassazione, pronunciandosi in materia di violenza sessuale su minori subita in famiglia, ha condannato la madre, ritenendola anch’essa responsabile della violenza subita dalle figlie, perché non ha fatto nulla per impedire che avvenisse.

Allo stesso modo, la Corte ha ritenuto responsabili a titolo di concorso una coppia di genitori romana per aver favorito e agevolato o, comunque, per non avere scoraggiato i rapporti sessuali tra un adulto e la figlia di 13 anni.

In quest’ultimo caso, i fatti erano ormai diventati di dominio pubblico e, nel quartiere abitato dalla coppia, erano in pochi a non sapere della vicenda giunta fino a Piazza Cavour in seguito alla denuncia fatta nei confronti dei genitori e dell’uomo che intratteneva la relazione con la ragazzina.

La terza sezione penale della Suprema Corte di Cassazione, ha ricostruito lo svolgimento de fatti di causa riscontrando come i genitori della ragazzina, che non aveva ancora compiuto quattordici anni, “consentivano e anzi incoraggiavano la stabile convivenza” con un uomo, “permettendo e agevolando i costanti rapporti sessuali tra la minore e l’uomo”.

Con la sentenza n. 33562 del 2012 la Corte, riconoscendo la responsabilità per la vicenda anche in capo ai genitori della ragazzina, ha convalidato nei confronti di questi ultimi la condanna a 3 anni e 4 mesi.

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1569 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo