Sentenze in evidenza

Compenso avvocato proporzionato al risultato

ansa - giacomo - INAUGURAZIONE DELL'ANNO GIUDIZIARIO

Compenso avvocato proporzionato al risultato
Suprema Corte di Cassazione Sezione VI-1 Civile
Ordinanza 17 dicembre 2013 – 7 febbraio 2014, n. 2863

Con la sentenza che di seguito si riporta, la Suprema Corte di Cassazione, ha esaminato una questione relativa al calcolo dell’onorario del professionista e, in base a quanto emerge dalla stessa, i giudici hanno stabilito il principio di diritto secondo il quale si deve valutare non soltanto l’importanza della prestazione svolta ma anche i risultati e i vantaggi ottenuti dal cliente.

La vicenda che ha originato la decisione della corte di legittimità nasce da una questione relativa alle modalità per la determinazione del compenso dovuto per l’attività professionale dell’avvocato poichè, nel caso di specie, si era creata una lite tra il legale e la curatela fallimentare e l’avvocato aveva redatto un progetto divisionale di beni non condiviso dal giudice e liquidato da quest’ultimo con una somma esigua.

Ciò ha aperto le porte del tribunale giungendo fino alla Corte di Piazza Cavour.
Per la Corte il ricorso presentato è manifestatamente infondato in quanto determinante dell’onorario del professionista legale è anche e soprattutto il raggiungimento di un vantaggio da parte del cliente.

Leggi il testo dell’ordinanza

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1573 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo