Sentenze in evidenza

Il Direttore della testata online non è responsabile per i post diffamatori.

La Cassazione, annullando una sentenza di condanna ex art. 57 c.p., inflitta alla Direttrice dell’Espresso (edizione online),  “perche’ il fatto non e’ previsto dalla legge come reato”, ha escluso la responsabilità del direttore di una rivista online per i commenti diffamatori postati dagli utenti. La V Sezione Penale della Cassazione, emettendo la Sentenza n. 44126 ha chiarito che “per le pubblicazioni a mezzo della rete informatica, quantomeno per quelle che vengono ‘postate’ direttamente dall’utenza, senza alcuna possibilita’ di controllo preventivo da parte del direttore di testata, deve essere svolto un discorso analogo a quello operato in materia radiotelevisiva”.  Pertanto, “non vi e’ solamente una diversita’ strutturale tra carta stampata e Interent, ma altresi’ la impossibilita’ per il direttore della testata di impedire la pubblicazione di commenti diffamatori, il che rende evidente che la norma contenuta nell’art. 57 del c.p. non e’ stata pensata per queste situazioni, perche’ costringerebbero il direttore ad una attivita’ impossibile, ovvero lo punirebbe automaticamente ed oggettivamente, senza dargli la possibilita’ di tenere una condotta lecita”.

Mi piace                                                                                home

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1574 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo