Sentenze in evidenza

La qualitá di erede o legatario la accerta il giudice di merito

La qualitá di erede o legatario la accerta il giudice di merito
Cassazione Sentenza n. 17266/2012
La Cassazione in materia di famiglia e successioni ha stabilito che non rientra tra i propri compiti stabilire se una disposizione testamentaria conferisce al beneficiario il titolo di erede o un legato.
Piú nello specifico, con la sentenza n. 17266/2012, la Suprema Corte, afferma che la questione appena espressa rientra invece nei compiti del giudice di merito e, allo stesso tempo ne approfitta per dire che é possibile procedere con un’azione di riduzione se il bene integra una “quota”.
La Corte d’Appello di Trieste, riformando una sentenza, aveva reso possibile l’azione di riduzione di una dei figli del de cuius che lamentava la lesione della sua quota di riserva perché, per una casa, era stato considerato erede il figlio del fratello.
Questa situazione ha permesso alla Corte di fare alcune distinzioni specifiche tra la posizione assunta dall’erede e quella del legatario.
La Cassazione ha rigettato il ricorso precisando che l’assegnazione di beni determinati deve interpretarsi (ai sensi dell’art. 588 c.c.) come «disposizione ereditaria (institutio ex re certa), qualora il testatore abbia inteso chiamare l’istituito nell’universalità dei beni o in una parte indeterminata di essi», mentre deve considerarsi legato «se abbia voluto attribuirgli singoli individuati beni».
Infine, la Corte ribadisce che tale accertamento deve essere effettuato dal giudice di merito e non da quello di legittimità.

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1570 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo