Sentenze in evidenza

Legittimo il licenziamento del dipendente che fuma spinelli

La Cassazione ha stabilito che il lavoratore che fa uso di sostanze stupefacenti rischia di essere licenziato in quanto viene meno il vincolo fiduciario tra datore e dipendente che fuma gli spinelli. La Corte d’Appello, anche in considerazione del fatto che l’hashish e la marijuana sono considerate “droghe leggere”, ha deciso il reintegro nel posto di lavoro di un impiegato trovato in possesso di tali sostanze stupefacenti.
La Cassazione peró ha stabilito diversamente e, con la sentenza n. 6498 del 26/04/2012, accogliendo il ricorso presentato dalla parte soccombente nella fase di merito, (un noto istituto di credito) ha chiarito che «Per stabilire in concreto l’esistenza di una giusta causa di licenziamento, che deve rivestire il carattere di grave negazione degli elementi essenziali del rapporto di lavoro…e fiduciario, occorre valutare, da un lato la gravità dei fatti addebitati al lavoratore…dall’altro la proporzionalità tra tali fatti e la sanzione inflitta, stabilendo se la lesione dell’elemento fiduciario su cui si basa la collaborazione del prestatore di lavoro sia in concreto tale da giustificare o meno la massima sanzione disciplinare».

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1570 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo