Sentenze in evidenza

Licenziamento per giusta causa

licenziamento plurimo e collettivo

Licenziamento per giusta causa
Suprema Corte di Cassazione
Sentenza del 7 ottobre 2013 n. 22791

Nella sentenza che si riporta la Cassazione ha affrontato il tema del licenziamento per giusta causa.
Nello specifico la Corte ha legittimato il licenziamento intimato nei confronti di un lavoratore perchè, la condotta di quest’ultimo contrastava con i principi di correttezza e buona fede che devono sempre essere la base del rapporto lavorativo.

L’uomo era addetto al servizio della consegna della posta ma, da quanto è emerso nel corso del processo, tale servizio non era svolto in maniera regolare.
La Corte, richiamando molti precedenti, ha anche ribadito che “per stabilire in concreto l’esistenza di una giusta causa di licenziamento, che deve rivestire il carattere di grave negazione degli elementi essenziali del rapporto di lavoro, ed in particolare di quello fiduciario, occorre valutare, da un lato, la gravità dei fatti addebitati al lavoratore, in relazione alla portata oggettiva e soggettiva dei medesimi, alle circostanze nelle quali sono stati commessi ed all’intensità dell’elemento intenzionale, dall’altro la proporzionalità fra tali fatti e la sanzione inflitta, stabilendo se la lesione dell’elemento fiduciario su cui si basa la collaborazione del prestatore di lavoro sia in concreto tale da giustificare o meno la massima sanzione disciplinare“.

Condividendo la decisione dei giudici territoriali gli ermellini hanno rigettato il ricorso del lavoratore perchè “i fatti addebitati al lavoratore fossero di gravità tale da integrare l’ipotesi della giusta causa di licenziamento, e da giustificare, quindi, l’applicazione della massima sanzione espulsiva, osservando che i comportamenti posti in essere dal ricorrente, con violazione dei doveri fondamentali che incombevano al lavoratore, denotavano non solo una scarsa diligenza o semplice leggerezza, ma una “consapevole volontà di violare – per dì più reiteratamente – i propri doveri”, ponendosi in aperto contrasto con ì più basilari principi dì correttezza e buona fede nell’esecuzione del contratto di lavoro“.

Leggi il testo della sentenza

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1574 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo