Sentenze in evidenza

Nessun reato se il rumore si sente solo in un appartamento.

Per la Cassazione, non sussiste il reato di disturbo alla quiete pubblica quando l’eccessivo rumore viene sentito soltanto dagli inquilini di un appartamento. La Corte, trattando il caso di un gioielliere che aveva fatto installare un impianto di aereazione nel proprio negozio, ha stabilito, con sentenza n. 270/12, che per considerare i rumori come molesti (così come nel caso degli schiamazzi vietati) è necessario che questi siano percepito, ovvero che arrivino a disturbare un numero indeterminato di persone prescindendo poi dall’effettiva lamentela.
Nel caso del gioielliere, la Cassazione non ha ipotizzato il reato ma, al massimo, un “illecito civile” “consolabile” soltanto con un risarcimento del danno.

Mi piace                                                                                home

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1569 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo