Sentenze in evidenza

Cassazione, reato edilizio, permanenza del reato

abuso edilizio

Cassazione, reato  edilizio, permanenza del reato
Suprema Corte di Cassazione Penale
Sentenza del 24 Luglio 2013, n. 32079

In una recente sentenza, la Suprema Corte di Cassazione ha trattato il tema del reato edilizio e, grazie al caso giunto fino alle aule di Piazza Cavour, ha stabilito che la permanenza della suddetta fattispecie di reato non può “rivivere” una volta che i lavori sono stati ultimati e, pertanto, il successivo intervento di riedificazione realizzato su una parte persistente dell’edificio, anche se abusivo, non può costituire nuovamente la condotta di reato già precedentemente perfezionata.

La Cassazione ha spesso trattato questa figura di reato ma, in questa sentenza, emergono alcuni interessanti passaggi logici che certamente meritano di essere meglio approfonditi.

Leggi il testo della Sentenza n. 32079-2013

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1574 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo