Sentenze in evidenza

Sabbia sulla banchina : chi paga i danni?

Sabbia sulla banchina : chi paga i danni?
Cassazione Terza Sezione Civile – Sentenza n. 18483 del 18 settembre 2012, pubblicata il 26 ottobre.
 
La Suprema Corte di Cassazione in materia di risarcimento danni da incidente stradale ha stabilito che nel caso in cui questo sia stato causato dalla presenza di sabbia sulla banchina vi é responsabilitá dell’Ente proprietario della strada e pertanto dovrà essere questo a risarcire i danni.
Chiaro che non vogliamo lanciare un cattivo messaggio dicendo che la velocità non conta e neppure la mancanza della dovuta prudenza da parte del conducente perché sono queste situazioni pericolose che causano la maggior parte degli incidenti stradali peró, limitandoci a riportare quanto é emerso dalla decisione della Corte con la sentenza n. 18483 del 18 settembre 2012, pubblicata il 26 ottobre, il concetto é proprio questo.
Infatti, il caso che ha originato questo procedimento giunto fino alla massima corte si é deciso con una sentenza che ha dato torto all’Ente proprietario della strada che é stato considerato responsabile dell’incidente nonostante il fatto che il conducente del veicolo procedeva ad una andatura sostenuta, oltre i limiti di velocitá consentita in quel tratto di strada.
Per i giudici della Cassazione l’amministrazione deve sempre garantire la sicurezza agli utenti della strada anche sui terreni ai lati del tracciato. In questa maniera i giudici ribadiscono che la responsabilitá dell’Ente non sussiste solo nei casi in cui vi sia una insidia o trabocchetto (tipico caso la cattiva manutenzione della strada fondato sull’art. 2043 c.c. ) essendosi ormai consolidato l’orientamento della responsabilitá da custodia (che trova fondamento nell’art. 2051 c.c.) che impone al proprietario della strada di garantire la sicurezza effettuando tutto ció che sia necessario allo scopo.
La manutenzione dovrà riguardare anche quei terreni laterali alla strada  “ancorché appartenenti a privati, atteso che è comunque obbligo dell’ente verificare che lo stato dei luoghi consenta la circolazione dei veicoli e dei pedoni in totale sicurezza”.

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1570 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo