Sentenze in evidenza

Separazione: addebito al marito violento

Sentenza Cassazione 8928/2012 –  Separazione : addebito al marito violento

In materia di addebitabilità della separazione la Cassazione si schiera a favore delle donne ed in particolare cerca di dare una maggior tutela a tutte quelle mogli che, anche nella fase della separazione, subiscono aggressioni da parte del marito.

Infatti la Cassazione, condividendo la decisione dei Giudici d’Appello, con la sentenza 8928/2012, ha stabilito che la condotta violenta del marito, anche se verificata dopo la separazione, e addirittura anche nel caso in cui non abbia inciso sull’intollerabilità della convivenza, può essere considerata dal Giuice quale elemento valutativo al fine del giudizio di addebitabilità.

La prova di un episodio di violenza successivo alla separazione oltre a far considerare veritieri i precedenti comportamenti analoghi fa anche venir meno la comparazione dei comportamenti dei coniugi potendo il Giudice “inferire, sulla base di un comprovato episodio di violenza (quale quello accertato in sede penale e non contestato neppure dal ricorrente), la veridicità della denuncia di precedenti comportamenti analoghi, verificatisi all’interno della mura domestiche”.

Cerca un altro argomento
Torna alla Homepage

Loading Facebook Comments ...
Invia un articolo
Email
Print