Sentenze in evidenza

Separazione : meglio evitare di fare viaggi di lavoro insieme all’amica

Separazione : meglio evitare di fare viaggi di lavoro insieme all’amica

Cassazione – Sezione I Civile – Sentenza 23 ottobre 2012 n. 18175

Stranamente parleremo due volte di una sentenza. Infatti la Cassazione ha trattato vari argomenti in un unico caso e, per facilitare la lettura, abbiamo preferito distinguere i punti evidenziati dai giudici di legittimità suddividendo l’articolo in due parti.

In questa prima parte parleremo della situazione di fatto che ha portato gli ermellini ad emettere una decisione di addebito nei confronti del marito mentre nell’altra pagina l’attenzione sarà rivolta alla quantificazione dell’assegno di mantenimento e agli elementi che incidono nella sua determinazione.

Attenti ai viaggi di lavoro

…. potrebbero costar caro, soprattutto quando si parte in compagnia di una amica lasciando la moglie a casa.
Infatti, dalla sentenza che andremo ad analizzare emerge che é stata proprio colpa del viaggio di lavoro ció che ha fatto scattare l’addebito della separazione nei confronti di un uomo d’affari siciliano, smascherato (tra le altre cose) proprio da un collega.
La storia ha degli elementi interessanti e merita di essere raccontata in maniera piú dettagliata.
L’uomo, che all’epoca dei fatti era ancora almeno in apparenza “felicemente sposato” non esitava a intrattenersi con una amica durante i suoi viaggi di lavoro.
Piú nello specifico, ció che ha fatto la differenza e che ha dato spunto alla Cassazione per convalidare la sentenza di addebito é stata la testimonianza di un collega che e’ stato ritenuto “attendibile in quanto non legato da rapporti familiari con le parti” e che di fatto ha smascherato il marito fedigrafo raccontando dettagliatamente quanto sapeva riguardo al viaggio di lavoro che il ricorrente ha fatto insieme all’amica (che in seguito é diventata la sua compagna).
La difesa del ricorrente ha cercato di fare il possibile per sminuire l’ipotesi dell’adulterio quale causa della crisi familiare (avanzata dalla Corte Territoriale) ma la prima sezione civile della Suprema Corte di Cassazione non si é lasciata influenzare e con la sentenza n. 18175/12 ha rigettato il ricorso evidenziando che “la valutazione compiuta dalla corte territoriale, che ha considerato” il testimone “maggiormente attendibile non essendo legato da rapporti familiari con le parti, appare esente da censure sotto il profilo logico giuridico”.
La Cassazione, nel decidere il caso, ha altresí osservato che tra le ragioni dell’addebito si deve considerare anche “il reprensibile contegno idoneo ad evidenziare ai terzi l’esistenza della relazione extraconiugale, quand’anche non ancora intrattenuta con carattere di stabilita'”

Tutto sommato peró l’uomo é stato parzialmente accontentato, infatti la Corte ha accolto il ricorso del marito nella parte relativa al mantenimento  della ex moglie disponendo un nuovo esame poiché “manca una ricostruzione attendibile del tenore di vita dei coniugi” ma per saperne di piú meglio leggere la continuazione di questo articolo cliccando  questa pagina : La disparità economica tra coniugi fa scattare l’assegno di mantenimento

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1573 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...

1 Comment on Separazione : meglio evitare di fare viaggi di lavoro insieme all’amica

  1. Meglio non fidarsi troppo ;)

I commenti sono bloccati.

Invia un articolo