In evidenza

Sezioni Unite: è reato l’accesso abusivo a un sistema informatico.

Le Sezioni Unite, con la Sentenza n. 4694 del 27 ottobre 2011 – depositata  il 7 febbraio 2012, hanno stabilito che la condotta di introduzione o di mantenimento in un sistema informatico protetto integra il delitto previsto dall’art. 615-ter cod. pen. qualora l’agente, pur essendo abilitato, violi le condizioni ed i limiti risultanti dal complesso delle prescrizioni impartite dal titolare del sistema per delimitare oggettivamente l’accesso al medesimo, senza che possano in alcun modo rilevare, ai fini della sussistenza dello stesso reato, gli scopi e le finalità che soggettivamente hanno motivato l’ingresso nel sistema.

Nell’occasione il Supremo Collegio ha altresì precisato che la fattispecie di abuso delle qualità specificate nel n.1 del comma secondo del menzionato articolo costituisce una circostanza aggravante del delitto descritto nel primo comma dello stesso e non già un’ipotesi autonoma di reato.

Visualizza il video correlato

Leggi anche questo articolo correlato

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

About Avv. Giuseppe Tripodi (1707 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Disqus Comments ...

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Cassazione: nuova sentenza sull’intrusione abusiva in un sistema informatico. « miolegaleonline

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo