Sentenze in evidenza

Sezioni Unite: punti patente salvi se non viene identificato il guidatore.

Le sezioni unite della Cassazione civile, con la sentenza n. 3936/12, hanno stabilito che “in tema di sanzioni amministrative conseguenti a violazioni del Codice della strada che comportino la previsione dell’applicazione della sanzione accessoria della decurtazione dei punti della patente di guida, il destinatario del preannuncio della decurtazione – di cui deve essere necessariamente fatta menzione nel verbale di accertamento – ha interesse e quindi puo’ proporre opposizione davanti al giudice di pace, ai sensi dell’art. 204 bis Cds – onde fare valere anche vizi relativi alla sanzione amministrativa accessoria, senza necessita’ di attendere la comunicazione della variazione di punteggio da parte dell’Anagrafe degli abilitati alla guida”.
La Suprema Corte ha dichiarando la “non assoggettabilita'” del guidatore alla “decurtazione del punteggio” anche in seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito che i punti della patente sono salvi se non viene identificato chi e’ alla guida al momento dell’infrazione.

Mi piace

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1569 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo