Sentenze in evidenza

condotta datore di lavoro

Per la Cassazione la condotta illegittima del datore non sempre provoca danni al dipendente

24 maggio 2013

Cassazione Civile - il rapporto tra il lavoratore e datore di lavoro in relazione al pregiudizio conseguente al comportamento illegittimo di quest'ultimo che, a quanto pare, non sempre debbano intendersi come situazioni collegate fra loro e, pertanto, la Cassazione pone a carico del lavoratore l'onere di provare (anche con presunzioni) l'illegittimità della condotta datoriale ex art. 2697 c.c. [continua a leggere]
Invia un articolo