Sentenze in evidenza

configurabilità reato

Si configura il reato di frode in commercio se l’etichetta non riporta le vere origini del prodotto

9 maggio 2013

Si configura il reato di frode in commercio se l'etichetta non riporta le vere origini del prodotto - La Suprema Corte di Cassazione, lo scorso 3 maggio, ha depositato una interessante sentenza che riguarda la configurabilità del reato di cui all'articolo 515 del codice penale ovvero la frode nell’esercizio del commercio, nel caso in cui vi sia l'etichetta di un prodotto con delle informazioni ingannevoli riguardo alla provenienza dello stesso. [continua a leggere]
Invia un articolo