In evidenza

Agenzia delle Entrate Vs Cassazione: per l’Ente “gli avvisi bonari non sono impugnabili”.

Per l’Agenzia dell’Entrate una sentenza non fa giurisprudenza e di per sé non giustificherebbe la modifica di un orientamento costantemente tenuto fino ad oggi dall’Agenzia stessa.

Questa è la risposta dell’Agenzia delle Entrate, diramatil in la nota del 23/05/2012, in relazione all’impugnabilità degli avvisi bonari di cui si è detto pochi giorni fa quando la Cassazione si è espressa sul punto emettendo la sentenza n. 7344/2012 depositata lo scorso 11 maggio.

L’Agenzia dell’Entrate, appena dodici giorni dopo la sentenza che attribuisce al contribuente la “possibilità di impugnare anche un semplice avviso bonario che porta a conoscenza del contribuente una pretesa impositiva compiuta, senza attendere la successiva cartella di pagamento”, rende noto di aderire all’orientamento giurisprudenziale, consolidato e ribadito dalle Sezioni Unite con le sentenze  n.16293/2007 e n.16428/2007, che esclude l’impugnabilità dei suddetti avvisi e, pertanto, continuerà a sostenere l’inammissibilità dei ricorsi eventualmente proposti contro di questi.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

About Avv. Giuseppe Tripodi (1652 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Disqus Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo