Sentenze Cassazione

Cassazione, favorevole alla successione nella locazione per il convivente more uxorio

Cassazione, favorevole alla successione nella locazione per il convivente more uxorio
Corte di Cassazione Terza Sezione Civile Sentenza n. 3548 del 13 Febbraio 2013

Secondo quanto ha stabilito la suprema corte, il convivente more uxorio, anche in assenza di figli, ha diritto a subentrare nel contratto d’affitto stipulato tra l’ente pubblico e il compagno defunto.

Benché non vi siano specifiche regole nel nostro ordinamento riguardo questa forma di convivenza fuori dai vincoli matrimoniali, la Cassazione ha manifestato in varie occasioni un atteggiamento più aperto e ben diverso rispetto al passato.

La sentenza n. 3548 del 13 febbraio 2013 confermando la validità del titolo per il convivente, permettendo quindi a quest’ultimo di poter occupare l’abitazione locata, può inquadrarsi come un “passo” in avanti per la parificazione delle coppie di fatto con quelle tradizionali fondate sul matrimonio.

L’assenza di uno specifico riferimento normativo viene dunque colmata dalla terza sezione civile che, trattando il caso che ha originato la sentenza oggetto d’esame, ha praticamente confermato il proprio orientamento per cui il diritto del sopravvissuto a succedere alla compagna defunta che a sua volta era succeduta al padre.

La Cassazione fa emergere quanto la società moderna necessiti sull’argomento delle norme che possano venire incontro alle esigenze di questa realtà sociale sempre in continuo aumento visto che a tutt’oggi la materia è del tutto priva di quelle tutele previste per il matrimonio.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version