Sentenze Cassazione

Cassazione: nessun reato avere una piantina di marijuana sul balcone.

La Suprema Corte con la sentenza n. 25674/12, ha stabilito che coltivare una sola pianta di marijuana “non è idonea a porre in pericolo il bene della salute pubblica o della sicurezza pubblica”.

La Corte, con questa decisione che farà sicuramente discutere e che alimenterà molte polemiche nei prossimi giorni, ha assolto il 23enne di Scalea (cs) sorpreso con una piantina sul balcone di casa perché non ha ravvisato nella coltivazione di una sola piantina nessuna pericolosità da sanzionare penalmente.
Il fatto che il ragazzo calabrese avesse soltanto una piantina ha condotto i Giudici di Piazz Cavour a credere che la “modestia dell’attività posta in essere emerge da circostanze oggettive di fatto, come in questo caso la coltivazione di una piantina in un piccolo vaso sul terrazzo di casa con un principio attivo di mg 16, il comportamento dell’imputato deve essere ritenuto del tutto inoffensivo e non punibile anche in presenza di specifiche norme di segno contrario”.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version