Sentenze Cassazione

Circolazione Stradale: Carenza di segnaletica non basta per giustificare le infrazioni.

Con la sentenza n. 5809/10 la Cassazione ha esaminato il caso di un’automobilista entrato ben 33 volte nella Zona a traffico Limitato (ZTL). Tra le eccezioni proposte dal trasgressore: la carenza della segnaletica, la discordanza tra segnali successivi, poca illuminazione, l’utilizzo illegittimo di un impianto non omologato etc.
I giudici di merito, dapprima avevano dato torto all’automobilista ma poi, in sede di appello, il Tribunale ne accoglieva la tesi, costringendo il Comune interessato a presentare ricorso per Cassazione.
Per la Suprema Corte, nessuno degli elemento dedotti dall’automobilista giustificavano l’esenzione della sua responsabilità riguardo alle infrazioni (accumulate oltretutto in giorni e orari diversi) e, pertanto, confermava la correttezza operativa e amministrativa della polizia municipale.

Mi piace                                      Home

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version