Sentenze Cassazione

Decreto ingiuntivo, fideiussione, imposta di registro

riforma-forense1

Decreto ingiuntivo, fideiussione, imposta di registro
Suprema Corte di Cassazione Quinta sezione Civile
Sentenza del 8 Ottobre 2013 n. 22840

Con la sentenza che si riporta la Cassazione ha affermato che ” l’accertamento di fatto sul quale la CTR avrebbe omesso di motivare è privo di decisività: secondo la giurisprudenza di questa Corte (Cass. n. 10347 del 2007) nel caso di fideiussioni prestate, con atti separati, da più persone per un medesimo debitore ed a garanzia del medesimo debito, che siano poi enunciate in unico decreto ingiuntivo (riferito, come nella specie, unitariamente al debitore principale ed ai garanti), si configura una “confideiussione”, con la conseguenza che: 1) i fideiussori sono solidalmente obbligati all’estinzione del debito, ex art. 1946 c.c. 2) va sottoposto a tassazione proporzionale uno solo degli atti di prestazione di garanzia, ai sensi dell’art. 43, 1° co, lett. f), del dPR, n. 131 del 1986, e dell’art. 6 (e relativa nota) della tariffa, parte prima, allegata al dPR medesimo.

Leggi il testo della sentenza n. 22840/2013

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version