Sentenze Cassazione

Domiciliari per gravi patologie

La Cassazione ha stabilito che in caso di gravi patologie devono essere concessi gli arresti domicilia a casa oppure il ricovero presso una struttura idonea diversa dal carcere. Il detenuto che ha proposto ricorso ( affetto da una infezione cronica alle vie urinarie) si era visto più volte respingere la richiesta degli arresti domiciliari per l’incompatibilità con la vita carceraria e la Corte, con la sentenza 46479/2011, ha precisato che  “il diritto alla salute va tutelato anche al di sopra delle esigenze di sicurezza sicche’, in presenza di gravi patologie, si impone la sottoposizione al regime degli arresti domiciliari o comunque il ricovero in idonee strutture”. Per i Supremi Giudici il tribunale della Libertà ha “trascurato l’impossibilita’ di eseguire in ambito penitenziario la tac con contrasto, la scintigrafia e l’ecografia renale. Tale incompleta capacita’ di fronteggiare la situazione da parte della struttura penitenziaria avrebbe imposto l’accoglimento della richiesta”

Mi piace                                                                                home

.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version