In evidenza

E’ reato girare film a luci rosse con animali, lo dice la Cassazione

E’ reato girare film a luci rosse con animali, lo dice la Cassazione

Ancora una volta la Corte di Cassazione si schiera a favore degli animali, fortunatamente. I giudici della Suprema Corte hanno condannato un allevatore di Bolzano perchè usava i propri cani per girare dei film hard.

In Europa questa forma di reato è già prevista in molti Stati (es. Germania, Austria e Olanda) ma in Italia questa è forse la prima sentenza emessa sull’argomento da parte dai giudici di legittimità. Meglio tardi che mai.

Finalmente gli animali godono di una maggiore tutela perchè la Corte, con la sentenza in esame, ha considerato il comportamento dell’uomo come una forma di maltrattamento nei confronti degli animali sfruttati per girare le scene hard.

L’allevatore, che era già stato condannato in precedenza per vendita di cani con falso pedigree e vi era stato anche il forte sospetto che lo stesso si fosse in qualche circostanza spacciato per veterinario, aveva ingaggiato un’attrice e con questa (e i cani) aveva girato le suddette scene rivendute su internet a 20 euro ciascuno.

Per i Giudici di Piazza Cavour, il sesso con gli animali è reato perchè è contrario alla loro natura. In questo modo i Supremi Giudici hanno confermato la linea dei colleghi di primo e secondo grado condannando l’uomo per maltrattamento anzi per zooerastia.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

About Avv. Giuseppe Tripodi (1655 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Disqus Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo