In evidenza

Famiglia: niente assegno se c’è una nuova convivenza

corte

Con la Sentenza n. 17195 dell’11 agosto 2011, la Cassazione ha finalmente stabilito che, l’instaurarsi di una famiglia di fatto, ovvero una relazione stabile e duratura di convivenza, dopo la cessazione degli effetti civili del matrimonio, rompe ogni connessione con il tenore ed il modello di vita caratterizzanti la pregressa convivenza matrimoniale  e, pertanto,  viene meno il presupposto per la riconoscibilità, a carico dell’altro coniuge, di un assegno divorzile.

In realtà, il “diritto all’assegno” entra in uno stato di quiescenza e può essere “riattivato” a causa della rottura della nuova convivenza tra i familiari di fatto.

 

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

About Avv. Giuseppe Tripodi (1689 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Disqus Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo