In evidenza

Il domiciliatario è co-difensore a tutti gli effetti.

La Cassazione con la sentenza n. 6847 depositata il 7 maggio 2012 ha precisato che l’avvocato domiciliatario deve considerarsi a tutti gli effetti codifensore anche se il suo ruolo si limita a controfirmare un atto materialmente redatto da un collega. Per la Corte, con la sottoscrizione dell’atto vi è anche l’assunzione di responsabilità in quanto la prestazione professionale di quest’ultimo non si esaurusce nello svolgimento di singole attività professionali, ma consiste invece nell’assunzione della responsabilità professionale, anche in termini di strategia processuale e di linea difensiva, che da dette attività scaturisce.

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

About Avv. Giuseppe Tripodi (1655 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Disqus Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo