Sentenze Cassazione

Lascia l’ufficio per malessere ma viene beccato al bar. Legittimo il licenziamento.

La Cassazione ha dichiarato legittimo il licenziamento intimato ad un lavoratore che, simulando un malessere, abbandonava il posto di lavoro ma che poco dopo veniva sorpreso al vicino bar.
Nel merito il licenziamento era stato considerato illegittimo poiché il comportamento contestato al dipendente non era stato ritenuto tale da incidere irrimediabilmente sul rapporto di lavoro. La Corte d’Appello infatti, pur avendo ritenuto verosimile la simulazione del dedotto malessere del dipendente, ritenne non provata la causale del licenziamento.
Ribaltando la decisione dei Giudici di merito, la Cassazione, con la sentenza n. 2870 del 24 febbraio 2012, ha accolto il ricorso del datore di lavoro cassando la sentenza impugnata e rinviandola ad altra corte d’appello.

Mi piace                                                            home

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version