Sentenze Cassazione

Pensioni, l’INPS non può recuperare le somme in più già versate

Pensioni, l’INPS non può recuperare le somme in più già versate
Suprema Corte di Cassazione
Sentenza n. 482/2017 dell’11/01/2017

I Giudici di Piazza Cavour, esaminando un caso tra i tanti in cui l’INPS richiedeva indietro i soldi pagati in più ai pensionati, hanno stabilito che “le pensioni possono essere in ogni momento rettificate dagli enti erogatori in caso di errore di qualsiasi natura commesso in sede di attribuzione o di erogazione della pensione, ma non si fa luogo al recupero delle somme corrisposte, salvo che l’indebita prestazione sia dovuta a dolo dell’interessato“.

Una sentenza molto interessante, specie se si considera che sono tanti i procedimenti pendenti che vertono sullo stesso oggetto.

Con questa decisione, dunque, si chiarisce, una volta per tutte, che l’Ente erogatore può sempre rettificare gli errori (ove ve ne siano) ma non lo si autorizza a recuperare le somme già versate.

Leggi il testo della Sentenza n. 482-2017

Leggi un altro articolo oppure cerca un altro argomento

Se hai trovato questa pagina interessante, condividila!

Exit mobile version