Sentenze in evidenza

La Cassazione e il valore probatorio dei messaggi Whatsapp

Cassazione sentenza n.1822/202

La VI Sezione penale della Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n.1822/2020 che di seguito si riporta al link in fondo all’articolo, ha chiarito alcuni aspetti relativo al valore probatorio dei messaggi Whatsapp e dunque alla loro utilizzabilità da parte del giudice ai fini della decisione.

Gli ermellini hanno ribadito l’ormai consolidato orientamento secondo cui tutti i dati acquisisti dal cellulare hanno natura di documenti ex art. 234 c.p.p. e, pertanto, non si applica la disciplina prevista per la corrispondenza o per le intercettazioni telefoniche.

Articolo 234 Codice di procedura penale – Prova documentale 

1. È consentita l’acquisizione di scritti o di altri documenti che rappresentano fatti, persone o cose mediante la fotografia, la cinematografia, la fonografia o qualsiasi altro mezzo.

2. Quando l’originale di un documento del quale occorre far uso è per qualsiasi causa distrutto, smarrito o sottratto e non è possibile recuperarlo, può esserne acquisita copia.

3. È vietata l’acquisizione di documenti che contengono informazioni sulle voci correnti nel pubblico intorno ai fatti di cui si tratta nel processo o sulla moralità in generale delle parti, dei testimoni, dei consulenti tecnici e dei periti.

Ciò detto, l’acquisizione dei messaggi presenti nella memoria del dispositivo mobile sono stati acquisiti in maniera legittima e, pertanto, anche la loro utilizzabilità nel processo ai fini della decisione.

Testo della sentenza – Cassazione n. 1822/2020

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1624 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Protected by WP Anti Spam
Invia un articolo