Sentenze in evidenza

Danno all’immagine. Va liquidato solo se provato dall’attore

Danno all’immagine. Va liquidato solo se provato dall’attore
Suprema Corte di Cassazione III Sezione Civile
Sentenza 7 luglio – 30 settembre 2014, n. 20558
Presidente Segreto – Relatore Cirillo

cassazione corte sentenzaLa Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza che si riporta al link in fondo all’articolo, ha esaminato un caso avente ad oggetto una richiesta di risarcimento danni.

Più nello specifico, la Corte si è occupata di ribadire alcuni principi importanti di diritto riguardanti il danno all’immagine e il conseguente onere della prova, che grava sull’attore, ai fini suo riconoscimento e liquidazione. 

La sentenza emessa dalla Corte territoriale i giudici rappresentavano che “nell’azione di responsabilità extracontrattuale spetta al danneggiato dimostrare l’esistenza di tutti gli elementi costitutivi del fatto illecito“.

La Cassazione, rigettando il ricorso e confermando la decisione presa dai giudici di merito, ha precisato che “il danno alla reputazione e all’immagine, per pacifica giurisprudenza di questa Corte, è un danno-conseguenza che richiede, pertanto, specifica prova da parte di chi ne chiede il risarcimento (v., tra le altre, le sentenze 13 maggio 2011, n. 10527, 21 giugno 2011, n. 13614, e 14 maggio 2012, n. 7471);”

Leggi il testo della sentenza

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1575 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo