Sentenze in evidenza

Incidente in itinere solo se si usano i mezzi pubblici quando il percorso è ben collegato.

La sezione lavoro della Cassazione con la sentenza n. 7970 del 18 maggio 2012, ha affrontato un argomento che interesserà a tutti coloro che quotidianamente utilizzano il proprio mezzo di trasporto per recarsi al lavoro. Il caso analizzato dalla Corte riguardava una donna che ha subito un incidente stradale proprio mentre, con la propria bicicletta, si recava a lavoro.Per l’INAIL non vi era alcuna necessità di recarsi sul posto di lavoro in bicicletta in quanto ben poteva farlo coi mezzi pubblici. Pensiero questo condiviso anche dalla Corte d’Appello di Milano che, nel caso in specie, ha osservato che poteva starci il riconoscimento dell’infortunio in itinere solo dimostrando l’effettiva necessità delle donna di usare il mezzo privato, ad esempio se il posto di lavoro non è collegato coi mezzi pubblici. Ciò non è stato dimostrato anzi è emerso che il luogo di lavoro si trovava in pieno centro urbano ed era ben collegato.

La Cassazione ha rigettato il ricorso proposto dalla lavoratrice sulla base del consolidato principio giurisprudenziale secondo cui le decisioni del giudice di merito non sono sindacabili in sede di legittimità se suffragate da una congrua e logica motivazione.


oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1575 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo