Sentenze in evidenza

Lo sputo è deturpamento e imbrattamento di cose altrui.

La Cassazione, con la sentenza del 9.12.2011, n. 45924, annullando la decisione del Tribunale di Ariano Irpino che aveva deciso che “lo sputo non appare idoneo a produrre una alterazione temporanea e superficiale della res, necessaria ai fini della configurazione dell’elemento soggettivo del reato” ha chiarito che “il reato di cui all’art. 639 c.p., può configurarsi allorchè gli sputi, per la particolare densità, o perchè reiterati, risultino idonei ad imbrattare il bene, sporcandolo e insudiciandolo” e, pertanto,il Tribunale dovrà valutare se nel caso di specie gli sputi siano stati idonei o meno a imbrattare il bene oggetto del processo.

Mi piace                                                                                home

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1569 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo