Sentenze in evidenza

Cosa interrompe il nesso causale tra la condotta e l’evento dannoso?

Sezioni Unite

Cosa interrompe il nesso causale tra la condotta e l’evento dannoso?
Suprema Corte di Cassazione Penale
Sentenza dell’8 luglio 2013 n. 28960

La Corte di Cassazione, esaminando il caso di un uomo, imputato perchè doveva rispondere del fatto che aveva costruito una canna fumaria priva dei requisiti necessari per isolarla termicamente dai materiali infiammabili con cui era in contatto e che, inevitabilmente aveva provocato un incendio, ha precisato alcuni importanti aspetti relarivi al principio di connessione causale tra la condotta colposa e l’evento danno.

In particolare, l’esame della Corte ha permesso ai togati di meglio specificare uno dei tempi di maggior complessità del diritto penale, che riguarda l’interpretazione dell’art.41 c.p. secondo cui “le cause sopravvenute escludono il rapporto di causalità quando sono state da sole sufficienti a determinare l’evento”.

Dalla spiegazione fornita dagli ermellini, si evince dunque che per interrompere detto nesso non basta un qualsiasi contributo successivo.

Infine, la Corte, analizzando la valutazione effettuata dai giudici territoriali, chiarisce anche salcuni aspetti relativi alla differenza tra la possibile presenza di concause, la presenza delle quali escluderebbe la responsabilità del diverso concorrente e la causa sopravvenuta che da sola sarebbe sufficiente a determinare l’evento che proprio per le caratteristiche dell’imprevedibilità e dell’eccezionalità sarebbe idone a consentire l’applicazione di quanto disposto dall’art. 41 comma 2 c.p. 

Leggi il testo  Sentenza n. 28960-2013

oppure cerca un altro argomento

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila sui Social Network

About Avv. Giuseppe Tripodi (1569 Articles)
Ideatore e fondatore di questo blog, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Palmi e all'Ilustre Colegio de Abogados de Madrid; Sono appassionato di diritto e di fotografia e il mio motto è ... " il talento non è mai stato d'ostacolo al successo... "
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Invia un articolo